Gare di appalto - Consorzio Stabile Real Italy

“Trovarsi insieme è un inizio,
restare insieme un progresso,
lavorare insieme un successo.”
“Trovarsi insieme è un inizio,
restare insieme un progresso,
lavorare insieme un successo.”
Consorzio Stabile Real Italy
Consorzio Stabile Real Italy
Vai ai contenuti
Gare di appalto

Un appalto pubblico o una gara di appalto altro non è che un semplice documento dove viene attestato il bisogno, da parte di aziende, Enti e quant’altro, di acquistare servizi, lavori pubblici o semplici merci; insomma, la maggiorparte delle gare di appalto vengono indette da autorità locali, organizzazioni internazionali, aziende operanti particolari settori, Unione Europea. Oggi in tutta l’Unione Europea, le gare di appalto rappresentano il 16% circa del PIL totale e l’importanza di queste varia da Stato a Stato con una variazione del PIL che oscilla tra l’11 e il 20%.

In sostanza per la realizzazione di opere pubbliche e l’acquisizione di alcuni servizi e beni per conto della Pubblica Amministrazione è bene  lanciare le gare d’appalto in modo tale da permettere una migliore gestione pubblica a livello terrotoriale basata sul rispetto, la trasparenza, la concorrenza e la meritocrazia tra i vari partecipanti ai cosìdetti bandi pubblici, ossia selezioni delle imprese che destano interesse al bando e puntano all’assegnazione della gara d’appalto. Le imprese che possono partecipare a tali gare devono assolutamente avere i requisiti necessari ed espressi nei bandi stessi.

Home » Soldi & Successo » Gare di appalto: cosa sono? Scopriamolo insieme
Gare di appalto: cosa sono? Scopriamolo insieme

Set 02, 2015 admin Soldi & Successo
Gare di appalto: cosa sono? Scopriamolo insieme

Si vedono spesso in giro parlare di gare d’appalto, soprattutto su quei giornali dedicati al mondo del lavoro, ma cosa sono di preciso? Come funzionano e che finalità hanno? Scopriamolo insieme con questa breve guida.
Chi indice una gara d’appalto e perché

Un appalto pubblico o una gara di appalto altro non è che un semplice documento dove viene attestato il bisogno, da parte di aziende, Enti e quant’altro, di acquistare servizi, lavori pubblici o semplici merci; insomma, la maggiorparte delle gare di appalto vengono indette da autorità locali, organizzazioni internazionali, aziende operanti particolari settori, Unione Europea. Oggi in tutta l’Unione Europea, le gare di appalto rappresentano il 16% circa del PIL totale e l’importanza di queste varia da Stato a Stato con una variazione del PIL che oscilla tra l’11 e il 20%.

In sostanza per la realizzazione di opere pubbliche e l’acquisizione di alcuni servizi e beni per conto della Pubblica Amministrazione è bene  lanciare le gare d’appalto in modo tale da permettere una migliore gestione pubblica a livello terrotoriale basata sul rispetto, la trasparenza, la concorrenza e la meritocrazia tra i vari partecipanti ai cosìdetti bandi pubblici, ossia selezioni delle imprese che destano interesse al bando e puntano all’assegnazione della gara d’appalto. Le imprese che possono partecipare a tali gare devono assolutamente avere i requisiti necessari ed espressi nei bandi stessi.

L’impresa vincitrice del bando, ossia quella di cui l’offerta è decisamente più in linea con i requisiti richiesti, dovrà successivamente stipulare un contratto di appalto e successivamente occuparsi di eseguire ciò in cui sarà scritto sul contratto stesso, il tutto disciplinato dall’articolo 11 del CDA (Codice degli Appalti – D.Lgs 163/2006)

Come partecipare ad una gara di appalto
Un impresa che decide di partecipare alle gare d’appalto Roma ad esempio, deve rispettare in primis due tipologie di requisiti, quelli di ordine generali, che si trovano nell’articolo 38 del Codice degli Appalti, e quelli di ordine speciale a cui fanni riferimento la capacità economico finaniaria (art. 41 D.Lgs 163/2006) e la capaticà legata alla tecnica professionale (art. 42 D.Lgs 163/2006).

Tali requisiti verranno verificati da una particolare società chiamata Società Organismi di Attestazione, autorizzate a loro volta dalle Autorità di Vigilanza dei lavori pubblici al fine di attestare e garantire l’idoneità dell’impresa vincitrice del band.
Copyright © 2019 Consorzio Stabile Real Italy. Tutti i diritti riservati. | C.F.: 95103750246 | P.IVA: 03574760249 | Privacy Policy
Torna ai contenuti